prendersi cura di sé

Chakra Hara: il valore esistenziale del prendersi cura

Salute, cura di sé, cura degli altri, cura dell’ambiente in cui siamo ospiti.

Grazie alla consapevolezza dalla dimensione del Chakra dell’Hara fiorisce l’amore di sé: amore per il proprio corpo, la propria mente, il proprio cuore e il proprio spirito.

L’amore si manifesta in mille modi diversi ma parla un unico linguaggio: la cura.

prendersi cura di sé
Prenditi cura di te stesso comprendendo le tue emozioni e compiendo azioni consapevoli

Chakra dell’Hara all’opera

Il prendersi cura di sé, degli altri e dell’ambiente in cui viviamo diviene giorno per giorno un unico modo di esprimersi.

Prendersi cura del proprio corpo significa rispettarlo nei suoi tempi e ritmi, curarsi della propria alimentazione, del movimento e del respiro.

Prendersi  cura della mente significa formarsi un pensiero critico, attento, attraverso la lettura, lo studio, la scrittura, elevando i propri pensieri dalle ideologie di massa che ci vogliono tutti livellati ad un pensiero acritico.

Proprio come ci prendiamo cura del corpo per mantenerci in salute allo stesso tempo è indispensabile prendersi cura della mente senza introdurvi inutile spazzatura che non fa altro che limitarne il funzionamento.

Attenzione quindi a ciò che pensiamo e alle idee che lasciamo entrare nello spazio sacro delle nostre ideazioni e intuizioni.

La cura si fonda su un fragile equilibrio tra il sentire e l’agire

Ogni atto di cura è lo sforzo quotidiano che compiamo per mantenerci in equilibrio: fisico, mentale, emotivo e socio-relazionale.

Nella cura ci vuole disciplina o meglio autodisciplina, da non confondersi con il controllo sulle proprie funzionalità.

Nel vivere disciplinatamente si manifesta quell’amore unico tra la Terra ed il Cielo, tra la nostra dimensione umana e lo spirito.

Quando ci prendiamo cura di noi stessi mettiamo simbolicamente ordine fisico e metafisico nella nostra vita così da essere sempre assonanti con tutto ciò che è.

Nel fare questo è fondamentale la sincerità: le parole sono importanti, le parole che diciamo a noi stessi e agli altri.

Ogni volta che iniziamo a dialogare con noi stessi e/o con gli altri attraverso parole, gesti e comportamenti, possiamo manifestare cura, empatia, verso tutto ciò che è oppure come troppo spesso accade, noncuranza o peggio indifferenza e spregio.

Tutto inizia prendendosi cura di sé

Fare scelte consapevoli dettate dalla cura e dall’empatia significa entrare in se stessi, abbracciare il proprio bambino interiore e riconoscere il proprio sé superiore con amore incondizionato.

Nello stesso modo quando ci si relaziona è importante porsi davanti agli altri a braccia aperte, fiduciosi, ovviamente consapevoli.

Infine non dimentichiamoci mai da dove veniamo, troviamo il tempo per onorare le nostre radici, le persone che ci hanno preceduto, Madre Terra e Padre Cielo che ogni giorno ci permettono di vivere sostenendoci e nutrendoci.

Per concludere

Le nostre radici sprofondano nella terra fisica ed è da lì che simili agli alberi alziamo le braccia al cielo così come nelle nostre radici familiari troviamo il nostro senso e significato, la nostra storia da cui partire per spiccare il volo.

In questo video: La cura è il fondamento della ricerca interiore puoi trovare alcune pratiche meditative sul concetto di cura.

Inoltre puoi continuare a seguirmi sul mio canale YouTube.

0 Condivisioni

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *