gratitudine-grazie

Gratitudine: un’emozione che scalda l’anima simile ad un abbraccio

La gratitudine è racchiusa in una parola semplice semplice: grazie.

Grazie di esistere, grazie perché tu sei qui con me, grazie perché ogni attimo è il momento giusto per me, per te. Grazie perché quando me ne andrò avrò avuto il privilegio di essere stato.

La gratitudine è un’emozione che troppo spesso viene sottovalutata: peccato, perché è la gratitudine a muovere il mondo.

Se vuoi saperne di più continua a leggere questo articolo. Tra l’altro oggi abbiamo una guida d’eccezione: Joe Vitale!

gratitudine
Stingimi la mano, non parlare, sorridi … nei tuo occhi è riflesso il dono più prezioso

Gratitudine: un balsamo per l’esistenza

“La gratitudine come un senso di meraviglia, riconoscenza e apprezzamento” Sonja Lyubomirsky – Atlante delle emozioni umane, Tiffany Watt Smith

Qualche anno fa ho iniziato a leggere i libri di Joe Vitale, un autore incredibile che mi ha permesso di conoscere e comprendere la potenza della legge di attrazione.

Il primo libro che ho letto è stato The Key testo illuminante. A seguire ho voluto approfondire, leggendo:

  1. Zero Limits
  2. Punto Zero

In questi 2 testi, scritti in collaborazione con il dottor Hew Len, Joe Vitale approfondisce un’antica tecnica Hawaiana di meditazione e purificazione l’Ho’oponopono.

L’Ho’oponopono (identità del sé) è un metodo per purificare il proprio spirito, liberandolo dalle convinzioni, dai pensieri limitanti, dal peso dei ricordi dolorosi che intrappolano l’energia vitale non permettendole di fluire armonicamente con l’esistenza.

In particolare vengono tramandate 4 affermazioni che favoriscono il processo di purificazione del sé donando pace e armonia a chi le pratica con costanza.

Le affermazioni risuonano come dei potenti mantra:

Ti amo – Mi dispiace – Perdonami – Grazie

L’amore incondizionato che fiorisce da queste parole, guida i passi dell’anima sulla via della consapevolezza, rendendo possibile il perdono e gratitudine.

La gratitudine compie miracoli!

Come lo so? A me succede continuamente!

Ci sono parole che negli anni si perdono. Si smette di usarle o semplicemente si dimenticano. Tra queste le più inflazionate sono: scusa e grazie.

Nel pensiero comune, il chiedere scusa da atto di cortesia e buona educazione, si è trasformato in atto di debolezza e ringraziare sembra quasi un’assurdità in tempi in cui tutto sembra dovuto.

Nella supponenza generale, la gratitudine appare come un atteggiamento scontato ma guardando appena al di sotto della superficie, ti rendi conto di quanto sia stupido e pericoloso dare le cose per scontate.

Grazie alla pratica dell’Ho’oponopono e della meditazione ho imparato quanto sia bello ringraziare l’esistenza per tutto quello che ogni giorno ricevo.

  • Il dono della salute.
  • La presenza vigile e attiva delle persone care a me vicine che abbraccio virtualmente augurandogli ogni bene. Grazie a zia Luisa per la sua saggezza e pazienza, credetemi con me ce ne vuole davvero tanta. Grazie alle tante persone con cui condivido la mia quotidianità, le amicizie, il lavoro, le collaborazioni, siete la mia fonte di ispirazione costante.
  • Grazie per la presenza preziosa degli spiriti di Salomon e del Guru, il mio amato Sorcio come ero solito chiamarla negli ultimi anni. Non passa giorno che non ringrazio il cielo di aver avuto vicine due anime tanto speciali e di aver avuto la possibilità di stare con loro sino alla fine.
  • Ringrazio l’esistenza per il fatto stesso di esistere e di potermi esprimere liberamente così come sono e come mi sento.

Ognuno di noi dovrebbe fermarsi un attimo e riflettere sulle cose fisiche e metafisiche che possiede. Sui propri talenti, sulle proprie potenzialità e sulle infinite possibilità che la vita ci propone costantemente.

L’esistenza agisce sempre per il tuo massimo bene

Alle volte è difficile da accettare ma l’esistenza sa sempre quello che fa. Quante volte nutriamo delle aspettative e vogliamo piegare l’universo al nostro servizio.

I risultati di tali comportamenti scellerati sono sotto gli occhi di tutti: stiamo distruggendo il nostro bellissimo pianeta e le società sembrano aver perso il loro significato autentico.

Le cose non stanno andando come vuoi tu? Magari è proprio questo il modo in cui l’esistenza ti sta indicando un nuova via da percorrere più adatta a te!

Fermati un attimo: osserva e ascolta in silenzio.

Diversamente, ti perdi in un dedalo di imprecazioni, infinite lamentazioni o assumi un atteggiamento di sfida contro la vita, attaccandoti cocciutamente ai tuoi desideri come se non ci fossero altre possibilità.

Poi un giorno ti accorgi che è stato un bene che le cose siano andate diversamente da come le avevi desiderate e programmate.

Allora con le ossa a pezzi comprendi che la vita non è un progetto da realizzare meticolosamente, un compito da svolgere, una realtà da controllare severamente ma è un regalo, un mistero, una meraviglia da vivere attimo per attimo con gratitudine.

Io sono Pig e ti ringrazio per esserti affidato a me in questo viaggio spettacolare nel mondo della meditazione e della gratitudine.

Se hai trovato utile questo articolo ti chiedo di condividerlo, di lasciarmi un tuo commento e ti aspetto per vivere insieme la prossima avventura nel mio magico mondo.

Inoltre puoi continuare a seguirmi sul mio canale YouTube.

35 Condivisioni

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.