i-problemi-della-vita

Problemi esistenziali: come ritrovare armonia ed equilibrio

I problemi esistenziali sono sempre preludio di una crisi che simile ad una tempesta tropicale sconvolgerà la tua vita ma questo non è detto che debba essere sempre e solo un male.

Ogni crisi è una porta aperta sulla dimensione del possibile. Da una crisi si esce comprendendo consapevolmente da dove è nata ma soprattutto cosa ci può insegnare.

Non esiste crescita interiore senza affrontare i problemi esistenziali che l’hanno causata.

Per uscire da una crisi bisogna guardare il drago negli occhi e la ricerca consapevole di sé è l’unico strumento possibile per sconfiggere le tue paure più profonde.

Sei pronto ad affrontare il drago? Un bel respiro e via che si parte!

problemi esistenziali
Arrenditi all’esistenza così come le preghiere si affidano al vento

Problemi esistenziali: ad un tratto la tua esistenza si fa grigia

Ogni problema esistenziale nasce da una domanda che sibillina si insinua nella mente e come un mantra acquista vigore dandoti il tormento.

  • Chi sono?
  • Perché da un po’ di tempo non mi riconosco più?
  • Sono soddisfatto di come vanno le cose?
  • Arrivati a questo punto cosa voglio veramente dalla vita?

L’amore infinito per la filosofia mi spinge costantemente alla ricerca consapevole di un senso in tutto ciò che è. Spesso mi perdo tra le spire di infiniti dubbi, domande, perplessità e discussioni interiori per comprendere e dare un significato alle esperienze vissute.

I problemi esistenziali sono una grande opportunità che spinge la mente, il cuore, lo spirito, oltre i propri confini alla ricerca di significati da condividere con le persone a noi vicine.

Ogni problema esistenziale grava sulla tua anima facendoti sentire chiaramente che ti manca qualcosa.

L’eterna domanda: e adesso? Adesso cosa?

“Un giorno potrai dire ‘non so nulla’ perché l’esistenza non è conoscibile, è un mistero, non qualcosa da risolvere. Non è un problema da risolvere ma un mistero da vivere, da amare, da condividere” Osho

Da una domanda all’altra, da un problema esistenziale all’altro, da una crisi all’altra, grazie alla meditazione e alla consapevolezza che ne è nata, un bellissimo giorno di primavera come un fulmine a ciel sereno, una sensazione ha iniziato a farsi strada tra le mille domande, un senso di fiducia, di arrendevolezza all’esistenza, un sentirsi in pace senza un’apparente spiegazione.

Ovviamente molte domande sono ancora lì con il loro dito indice puntato e spesso si fanno feroci quasi a tagliare l’anima ma grazie alla fiducia nell’esistenza, all’amore incondizionato che giorno per giorno acquista valore nella quotidianità, ecco la risposta, l’unica risposta possibile:

Lascia andare, lasciati andare sulle ali del drago … non avere paura!

Questo non significa lasciarsi andare e vada come vada, diventando fatalista, disfattista o peggio: cinico ed indifferente.

Fidarsi dell’esistenza significa incamminarsi alla ricerca di sé, intraprendere un viaggio dentro le proprie convinzioni, i propri pregiudizi, le proprie paure.

Arrendersi alla vita ti darà la migliore delle risposte: arrendersi all’esistenza significa vivere consapevolmente, attimo per attimo, comprendendo che non esistono domande e risposte ma solo momenti di vita da vivere.

Ottimista? No, consapevole e responsabile della tua vita!

Grazie alla meditazione e alla consapevolezza che ne deriva, la fiducia nascerà nel tuo cuore, troverà spazio nella tua mente e trasformerà la tua esistenza.

Con il tempo si accrescerà la fiducia in te stesso con la consapevolezza che non esiste bello o brutto, giusto o sbagliato ma che sei un essere bellissimo così come sei.

Delusioni? Tante! Ma non contano: ciò che conta è essere all’erta e vivere l’esistenza dando spazio alle esperienze che di giorno in giorno si presentano alla tua porta.

Starete pensando che vedo il mondo attraverso le lenti rosa dell’ottimismo più sciocco, in realtà vedo l’esistenza per quello che è: un alternarsi di eventi, alcuni positivi, altri negativi ma sempre un’occasione per fare nuove esperienze ed imparare qualcosa.

Penso che sia arrivato il momento di assumersi la responsabilità e di mettersi in gioco in prima persona attraverso il compimento di azioni prosociali e fare di questo mondo un luogo bellissimo in cui vivere tutti insieme in pace e armonia!

Sono consapevole che questo è solo l’inizio e ci sano mille cose da dire ancora ma per il momento mi fermo qui.

Se questo articolo ti è stato utile ti chiedo di condividerlo e di contattarmi se vuoi delle informazioni più specifiche sulla ricerca interiore

Inoltre ho scritto una Guida alla meditazione dove ti racconto la mia esperienza e per conoscerci meglio puoi seguirmi sul mio canale YouTube.

10 Condivisioni

Articoli simili

4 Commenti

  1. Salve dottoressa mi può aiutare a capire perché il mio lui a volte va in crisi sul rapporto,non siamo una coppia di fatto e vero ma a volte dice che lo vuole fare e poi no,la ringrazio Maria

    1. Ciao Maria ovviamente non posso sapere perché una persona fa determinate scelte quindi la mia risposta ti può sembrare semplicistica ma credo che l’indecisione di fatto è quello che è.
      Magari lui ha bisogno di più tempo per fare determinate scelte che cambierebbero il suo futuro e il vostro e non si sente ancora pronto o forse vuole qualcosa di veramente diverso … chissà.
      Un consiglio però mi permetto di darlo a te, non essere insistente su questo fatto poiché una persona indecisa quasi sempre se messa alle strette scappa o fa cose controvoglia per poi scappare … come vedi il risultato non è mai un buon risultato.
      Se ami questa persona lascia che le cose vadano con naturalezza e magari il futuro ti riserverà delle cose belle, inaspettate. Ti augurio ogni bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.